La pietra lavica smaltata porta sostenibilità e bellezza negli spazi ristorante e co-working dell’esclusivo Davines Village

Sostenibilità, bellezza, ricerca e benessere si fondono e si esprimono nel Davines Village attraverso il disegno complessivo, le soluzioni tecniche e costruttive adottate e la scelta di materiali predominanti di origine naturale.
Lo spazio ristorante, ospitato nella grande serra centrale, accoglie i visitatori intorno al bancone bar rivestito in pietra lavica naturale smaltata, accordandosi con questo principio ispiratore.

Davines Village, il villaggio-fabbrica progettato da Matteo Thun intorno ai concetti chiave per il marchio leader della cosmetica, ovvero bellezza e sostenibilità, ci ha visti partecipi della realizzazione degli spazi, in partnership con Molteni & C|Dada, cui è stata affidata la realizzazione degli arredi per la  grande serra centrale adibita a ristorante e spazio di co-working.
Il contesto in cui le nostre superfici laviche sono state inserite è proprio quello della grande struttura centrale in vetro, una luminosa “serra-ristorante” che reinterpreta la tradizione delle case rurali con tetto a doppio spiovente, rifacendosi alla forma archetipa della capanna, ben radicata sul territorio.

Davines Village, villaggio green

I materiali privilegiati per questo progetto sono di origine naturale: il rovere naturale per le “case” del villaggio, i tetti in zinco-titanio, il vetro come rivestimento che dona alle superfici la massima trasparenza e ad ogni postazione di lavoro in contatto con le aree verdi e con la luce naturale.


Anche gli interni reinterpretano il progetto di spazio di lavoro mettendo al centro proprio l’ideale sostenibilità e bellezza.
L’interior designer Monica Signani propone infatti un’ambientazione lontana anni luce dal classico arredo aziendale, mirando a coniugare funzionalità e accoglienza, rendendo domestici e intimi gli spazi di lavoro.

L’utilizzo della pietra lavica ceramizzata

Dal taglio alle finiture, alla smaltatura, ogni nostra applicazione in pietra lavica è custom tailored; tutto è disegnato e prodotto su misura

La nostra pietra lavica è stata selezionata tra i materiali naturali destinati agli interni della La serra-ristorante, fulcro dell’intero complesso del Davines Village.
In partnership con Molteni & C|Dada, abbiamo realizzato i top su misura in pietra lavica smaltata, che rivestono gli arredi del ristorante aziendale.
Al centro del ristorante, gli ospiti si incontrano intorno ad un bancone bar dal sapore retrò, ispirato a quelli dei vecchi bistrot,  reinterpretato in chiave contemporanea attraverso l’utilizzo della pietra lavica smaltata, che è stata scelta come materiale innovativo, sostenibile, e di unica bellezza.

Il ristorante è concepito in simbiosi con l’orto scientifico, vero e proprio laboratorio open air che, oltre a svolgere una funzione divulgativa illustrando ai visitatori gli ingredienti naturali contenuti nelle formulazioni cosmetiche, accoglie la coltivazione di piante officinali, aromatiche, alberi da frutto e ortaggi a scopo sperimentale, dimostrativo e culinario.
La scelta della pietra lavica per rivestire i top risponde a questa predominanza di materiali naturali adottati per la realizzazione di spazi sostenibili, in grado di valorizzare bellezza, attenzione alla persona e funzionalità.
La pietra lavica esprime qui tutto il suo potenziale: è una pietra naturale, al 100% riciclabile, e decorabile in superficie.

I i top in pietra lavica che rivestono il Ristorante del Villaggio Davines sono stati realizzati a partire da blocchi di pietra vulcanica tagliati su misura per il progetto.
Dal taglio alle finiture, alla smaltatura tutto è custom tailored; tutto è disegnato e prodotto su misura.
Ne deriva un prodotto unico, naturale ed ecosostenibile, durevole grazie alla smaltatura ed eccezionalmente versatile grazie alle potenzialità decorative degli smalti.
Nel progetto Davines, l’applicazione dello smalto pure white si accorda pienamente con il disegno di spazi luminosi e in totale comunicazione con l’esterno.

La smaltatura del piano in pietra aumenta la resistenza della superficie.
Sullo smalto bianco che riveste il bancone si può apprezzare il dettaglio del craquelé antico, una finitura caratteristica della pietra lavica ceramizzata che può essere modulata attraverso il processo di cottura in forno, mentre il dettaglio del bordo in ottone rifinisce e decora sia il top del bancone bar sia i tavoli:

Il dettaglio del craquelé, una classica finitura applicabile alla pietra lavica ceramizzata
Il dettaglio del craquelé, una classica finitura applicabile alla pietra lavica ceramizzata
 il dettaglio del bordo in ottone rifinisce e decora sia il top del bancone bar sia i tavoli
il dettaglio del bordo in ottone rifinisce e decora sia il top del bancone bar sia i tavoli
ultima modifica: 2019-01-15T17:37:39+02:00 da RLS